Telecronaca sessista: “È uno schifo una donna guardalinee”

Telecronaca sessista: "Una donna guardalinee è uno schifo", questo è stato il commento durante una partita di una serie minore

Calciatori arrestati

Telecronaca Sessista ad Agropoli. Nella giornata in cui il calcio femminile ha scritto una pagina storica, con il record allo Stadium di 40 mila spettatori, in una telecronaca di una serie minore accade un fatto vergognoso. La telecronaca è di Sergio Vessicchio.

Telecronaca sessista ad Agropoli

“Chiederei alla regia di inquadrare l’assistente donna, che è una cosa inguardabile. È uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri su un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro. Ed è una barzelletta della Federazione una cosa del genere. L’arbitro è dunque di Castellammare di Stabia, si tratta di Antonio Liotta, coadiuvato da Gianluca Caianiello di Napoli e Annalisa Moccia, della sezione di Nola. Eccola qui, la vedete, una cosa impresentabile per un campo di calcio”.

Il video

Telecronaca sessista, ecco la replica di Vessicchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *