Sassuolo, Carnevali sulla Juventus: “Con gli altri club fatica a legare, peccato”

Carnevali sulla Juventus: "Potrebbe essere la nostra locomotiva ma pensa solo a se stessa. Marotta è uno dei dirigenti più capaci, è un amico"

Carnevali sulla Juventus

Carnevali sulla Juventus, l’amministratore delegato del Sassuolo ha rilanciato un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ in cui ha parlato dei rapporti con i bianconeri.

Carnevali contro la Juventus

La Juventus in questi anni ha fatto un salto incredibile, meritato, ma con gli altri club fatica a legare. Peccato. Per carità, è un difetto di tutti, ciascuno pensa per sé e il nostro calcio così ha perso troppo tempo, non è cresciuto. Invece io penso che la Juventus potrebbe essere la nostra locomotiva”.

Carnevali su Marotta

Marotta è uno dei dirigenti più capaci, abbiamo lavorato insieme sei anni tra Monza, Ravenna e Como. Lui è stato il mio maestro, siamo amici, ma trattare con lui è impossibile. È molto rigoroso ed è difficile da smuovere quando tutela gli interessi della sua società. In occasione dei miei no per Zaza e Berardi in bianconero, lo dissi a Paratici: Fabio è più comprensivo. E non vedo nubi tra noi”.

Carnevali sul Sassuolo

Il progetto Sassuolo meriterebbe ben altra partecipazione. La famiglia Squinzi vede nel calcio un veicolo di positività. Valorizzare i giovani puntando sul bel gioco comporta un impegno speciale. Che dovrebbe suscitare simpatia e passione. Mi fa piacere sapere che il dottor Squinzi ha toccato con mano la mia fedeltà. Gli sono grato, mi lascia libero di agire per realizzare un sogno“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *