Mondiali – Alla scoperta del Girone G: Belgio, Inghilterra, Tunisia e Panama

Mondiali Russia squadre Girone G: convocati e probabili formazioni di Belgio, Inghilterra, Tunisia e Panama per la kermesse russa

Accoppiamenti Belgio Inghilterra ottavi di finale

Il Girone G del Mondiale 2018 è sicuramente quello tra i più interessanti, sia da un punto di vista qualitativo – grazie alla presenza di Belgio ed Inghilterra – sia per la presenza e la curiosità di scoprire realtà come Tunisia e Panama.

Belgio

I Diavoli Rossi sono stati tra i migliori nella fase di qualificazione: con 28 punti conquistati su 30, i ragazzi di Martínez sono secondi solo alla Germania che ha fatto bottino pieno. A tenere banco in casa Belgio è senza dubbio la mancata convocazione di Nainggolan: il CT non tollera i comportamenti fuori dal campo del numero 4 della Roma e non si è fatto scrupoli a lasciarlo a casa. In ogni caso, la Nazionale belga può contare su una rosa con un alto tasso di talento. Quello difensivo è senza dubbio il reparto con più esperienza, grazie a capitan Kompany, VermaelenVertonghenAlderweireld. In mezzo al campo verrà schierato quanto di meglio può offrire una delle rose con più qualità del Mondiale: MertensTielemansDembele, De Bruyne e soprattutto Hazard. In attacco, invece, c’è l’inamovibile ed imprescindibile Lukaku.

I convocati

Portieri: Casteels (Wolfsbourg), Courtois (Chelsea), Mignolet (Liverpool);

Difensori: Alderweireld (Tottenham), Boyata (Celtic), Kompany (Manchester City), Meunier (PSG), Vermaelen (Barcellona), Vertonghen (Tottenham);

Centrocampisti: Carrasco (Dalian Yfang), Chadli (West Bromwich), De Bruyne (Manchester City), Dembelé (Tottenham), Tielemans (Monaco), Witsel (Tianjin Quanjian), Dendoncker (Anderlecht), Fellaini (Manchester United), T. Hazard (Borussia Moenchengladbach);

Attaccanti: Mertens (Napoli), Batshuayi (Borussia Dortmund), Lukaku (Manchester United), E. Hazard (Chelsea), Januzaj (Real Sociedad).

Probabile formazione tipo (4-1-4-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vertonghen, Ciman; Tielemans; Mertens, Dembele, De Bruyne, E. Hazard; Lukaku.

Inghilterra

Qualificatasi al Mondiale da prima nel proprio rigone, l’Inghilterra tenterà per l’ennesima volta di sfatare il tabù della vittoria che manca ormai dal lontano 1966. I Tre Leoni possono contare su una rosa con un buon mix tra esperienza e gioventù. A partire dagli estremi difensori, con Butland, Pickford e Pope che hanno scalzato Hart. In difesa, il CT Southgate può schierare una batteria di terzini niente male: Walker, Rose e Alexander-Arnold, convocato pur non avendo mai giocato una partita con la Nazionale inglese. Il talento con maggior qualità è senza dubbio Alli, che alza il livello di un centrocampo che magari non è all’altezza di quello ai tempi di Gerrard e Lampard. Non mancano i gol e la velocità, invece, nel reparto d’attacco, con Vardy e Kane pronti a gonfiare la rete approfittando delle scorribande di Rashford e Sterling.

I convocati

Portieri: Butland (Stoke), Pickford (Everton), Pope (Burnley);

Difensori: Young (Manchester United), Cahill (Chelsea), Walker (Manchester City), Stones (Manchester City), Maguire (Leicester), Trippier (Tottenham Hotspur), Rose (Tottenham Hotspur), Jones (Manchester United), Alexander-Arnold (Liverpool);

Centrocampisti: Dier (Tottenham Hotspur), Alli (Tottenham Hotspur), Lingard (Manchester United), Delph (Man City), Henderson (Liverpool), Loftus-Cheek (Crystal Palace);

Attaccanti: Vardy (Leicester), Rashford (Manchester United), Sterling (Manchester City), Welbeck (Arsenal), Kane (Tottenham).

Probabile formazione (4-2-3-1): Butland; Walker, Stones, Cahill, Rose; Henderson, Dier; Alli, Rashford, Sterling; Kane.

Tunisia

Assente dal Mondiale del 2006, la squadra allenata dal CT Maâloul si è qualificata alla kermesse russa vincendo il proprio mini-girone per un solo punto ai danni della Repubblica Democratica del Congo. Le Aquile di Cartagine non presentano grandi top-player tra i ventitré convocati. Il più conosciuto è Benalouane, ex difensore di Atalanta e Fiorentina che adesso milita nel Leicester. Nel 4-4-2 molto compatto e accorto di Maâloul, tra i calciatori che militano in un campionato europeo ci sono il portiere Hassen dello Chateauroux, Sliti del DijonSkhiri del Montpellier. La stella Khazri del Sunderland in prestito al Rennes – seguito anche dalla Roma nelle ultime settimane – è sicuro di un posto in attacco insieme a uno tra Ben Youssef e Khalifa. Piccola curiosità: la Tunisia è una delle nazionali che sta praticando il Ramadan (che finisce proprio il giorno dell’inizio del Mondiale, ndr) e si è resa protagonista di un curioso picnic in campo nella scorsa amichevole contro la Turchia.

I convocati

Portieri: Mustapha (Al Shabab), Hassen (Chateauroux), Mathlouthi (Al Baten);

Difensori: Bedoui (Etoile du Sahel), Benalouane (Leicester), Ben Youssef (Kasimpasa), Bronn (Gent), Haddadi (Dijon), Maaloul (Al Ahly), Meriah (CS Sfaxien), Nagguez (Zamalek);

Centrocampisti: Badri (Esperance), Ben Amor (Al Ahli Riyadh), Chaalali (Esperance), Khalil (Club Africain), Khaoui (Troyes), Sassi (Al Nasr), Skhiri (Montpellier), Sliti (Dijon), Srarfi (Nice);

Attaccanti: Ben Youssef (Al Ittifaq), Khalifa (Club Africain), Khazri (Rennes).

Probabile formazione (4-4-2): Hassen; Nagguez, Benalouane, Meriah, Maaloul; Badri, Skhiri, Sassi, Sliti; Ben Youssef, Khazri.

Panama

La cenerentola dell’intero Mondiale è senza ombra di dubbio il Panama. Battendo in rimonta per 2-1 la Costa Rica anche grazie ad un gol fantasma, La Marea Roja si è qualificata per la prima volta nella propria storia alla fase finale del torneo iridato. Tra i convocati dal CT colombiano Hernán Darío Gómez soltanto il classe ’98 J. RodríguezPenedo giocano in Europa, mentre ben sei calciatori militano in Major League Soccer. Tra questi figura anche capitan Roman Torres, difensore dei Seattle Sounders e autore del gol che ha regalato la qualificazione a Russia 2018 alla sua squadra. Altri profili da scoprire sono il primatista di presenze Gómez ed il miglior marcatore della nazionale panamense con 42 gol, ovvero Tejada.

I convocati

Portieri: Calderón (Chorrillo), Penedo (Dinamo Bucuresti), Álex Rodríguez (San Francisco);

Difensori: Baloy (Municipal), Cummings (San Jose Earthquakes), Davis (Dunajska Streda), Escobar (New York Red Bulls), Machado (Houston Dynamo), Murillo (New York Red Bulls), Ovalle (Olimpia), R. Torres (Seattle Sounders);

Centrocampisti: Bárcenas (Tapachula), Cooper (Universidad de Chile), Godoy (San Jose Earthquakes), Gómez (Atlético Bucaramanga), Pimentel (Plaza Amador), A. Quintero (Universitario), JL Rodríguez (Gent);

Attaccanti: Arroyo (Alajuelense), I. Díaz (Deportivo Fabril), B. Pérez (Municipal), Tejada (Sport Boys), G. Torres (Huachipato).

Probabile formazione (3-4-1-2): Penedo; Machado, R. Torres, Escobar; J. Rodríguez, Gómez, Godoy, Ovalle; Quintero; G. Torres, Tejada.

Il calendario del Girone G

Prima giornata (18 giugno 2018)

Ore 17:00, Belgio-Panama (Soči)
Ore 20:00, Tunisa-Inghilterra (Volgograd)

Seconda giornata (23-24 giugno 2018)

Ore 14:00, Belgio-Tunisia (Mosca)
Ore 14:00, Inghilterra-Panama (Nižnij Novgorod)

Terza giornata (28 giugno 2018)

Ore 20:00, Inghilterra-Belgio (Kaliningrad)
Ore 20:00, Panama-Tunisia (Saransk)

La programmazione è riferita agli orari italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *