Juve, Allegri in conferenza: “Con l’Udinese snodo per il campionato”

Juventus-Udinese Allegri in conferenza: "Non esaltiamoci dopo Wembley". Il tecnico bianconero vuole tenere ben saldi i piedi a terra e nel frattempo smorza le polemiche riguardo alle dichiarazioni di Pochettino di ieri

Allegri su Dybala (Juventus-Bologna)

Juventus-Udinese Allegri non vuole esaltazione dopo Wembley

Dopo la vittoria clamorosa di Wembley in Champions League contro il Tottenham, la Juventus torna a giocare domani allo Stadium contro l’Udinese. Intanto Massimiliano Allegri predica come al solito molta calma, con lo spirito di chi sa che in queste occasioni è facile perdersi nei festeggiamenti esagerati. L’allenatore dei bianconeri ha voluto rimarcare il fatto che: “La gara contro l’Udinese è uno snodo fondamentale per la nostra stagione. Il Napoli è a quota 69 punti, la Juventus a 68 con una gara da recuperare. Vincere domani per noi sarebbe il giusto continuo ad una bella striscia”. Il tecnico toscano non ha voluto soffermarsi sulle polemiche post Champions, non dando adito alle parole di Pochettino: “Quello che so è che i dirigenti della Juve hanno l’abitudine di venire nel nostro di spogliatoio durante l’intervallo. L’arbitro ha fatto bene”. 

Queste invece le sue parole relative al possibile undici da schierare domani dal primo minuto, a partire dall’alternanza in porta: “Domani gioca Szczesny. Sicuro giocano De Sciglio e Asamoah. Mandzukic è recuperato per la partita e dovrò vedere chi schierare in avanti. A centrocampo ancora non ho deciso”. Infine discorso finale riguardo al reintegro di alcuni infortunati: “Cuadrado farà una visita specialistica in Germania. Per quanto riguarda Bernardeschi invece, lunedì farà una risonanza per capire se dovrà essere operato o meno”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *