Gravina caso Bakayoko Kessie, la presa di posizione: “Atteggiamento da punire”

Gravina caso Bakayoko Kessie: "Vanno puniti per quanto fatto". Il presidente della FIGC ha reso posizione dopo gli episodi in Milan-Lazio

Gravina caso Bakayoko Kessie

Gravina caso Bakayoko Kessie, non è andato giù quanto visto a San Siro al termine di Milan – Lazio. Il presidente della FIGC ha parlato della vicenda ai microfoni di ‘GR Parlamento’.

Gravina caso Bakayoko Kessie: “Vanno puniti per quanto fatto”

Un atteggiamento che non è piaciuto al presidente della FIGC quello di Bakayoko e Kessie. I due calciatori del Milan, rei di aver commesso una grave mancanza di rispetto nei confronti di Acerbi, potrebbero essere puniti. A loro infatti è stata già chiesta la prova tv e potrebbero saltare anche due o tre giornate.

Queste le parole di Gravina sul caso: “Quello che è avvenuto a San Siro è un atteggiamento irriguardoso. Sono d’accordo con quanto dichiarato dal sottosegretario Giorgetti. Così facendo si viene meno a dei principi etici che devono rimanere nella nostra cultura calcistica e non solo”. 

Dichiarazioni sulla scia di quanto già affermato da Gattuso: “Come detto bene anche da Gattuso a tanti giocatori servirebbero meno social e più buone azioni in campo di rispetto reciproco. In questo scenario Acerbi ha mostrato di voler chiudere la faccenda ma resto dell’idea che i due vadano puniti per il loro atteggiamento”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *