Accadde oggi – 18 gennaio 1977 – La Lazio perde Luciano Re Cecconi

Accadde Oggi - 18 gennaio 1977 - Muore Luciano Re Cecconi, ventottenne centrocampista della Lazio ferito mortalmente al petto da un gioiellieri

Era il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Insieme a Pietro Ghedin, suo compagno di squadra e Giorgio Fraticcioli, un suo amico, entrarono in una gioielleria dove accadde una tragedia.

Accadde Oggi – 18 gennaio 1977 – Muore Luciano Re Cecconi

Entrati in una gioielleria della zona della Collina Fleming a Roma, dove Fraticcioli doveva consegnare dei campioni di profumo, secondo una prima ricostruzione dei fatti Re Cecconi pare abbia simulato per scherzo il tentativo di una rapina.

Situazione che portò il proprietario della gioielleria, Bruno Tabocchini, a reagire alla finta rapina sparando e colpendolo mortalmente al petto il centrocampista della Lazio.

Il gioielliere romano venne arrestato e accusato di ‘eccesso colposo di legittima difesa’. Processato per direttissima 18 giorni dopo, venne però assolto ‘per aver sparato per legittima difesa putativa’. A soli ventotto anni la Lazio perde Re Cecconi che con la maglia dei biancocelesti aveva vinto lo scudetto del ’74.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *