Milan, ex ministro Lotti: “Parole Fabbricini e Malagò strane e sbagliate”

Sentenza Uefa squalifica Milan polemica - Un caso dopo le parole di Fabbricini e Malagò con l'ex ministro Lotti che ha bacchettato entrambi

Malagò su sentenza UEFA Milan

Il caso della sentenza della UEFA contro il Milan sta creando molte polemiche e dissapori per i commenti arrivati dai vertici del calcio italiano. Le parole a “difesa” dei rossoneri da parte di Fabbricini e Malagò, ovvero FIGC e CONI, non sono piaciute all’ex ministro dello sport, Luca Lotti.

Le parole di Lotti

L’ex ministro, tifoso del Milan inoltre, ha parlato ai microfoni di Lady Radio: “Ho trovato anche io strane e sbagliate le parole di Giovanni Malagò. Perché se ci sono delle regole vanno rispettate, non è una questione di opinioni. E lo dico da noto tifoso milanista. In più le sue parole non danno l’idea del ruolo terzo che dovrebbe avere il numero uno dello sport italiano. Quello di Fabbricini e Malagò non è un messaggio che può passare. Si possono rivedere le regole, ma certamente non deve passare il messaggio che si possa fare buchi di bilancio. L’errore è di fondo.

Perché ha detto quelle parole? Lui avrà voluto difendere l’immagine del calcio italiano e per questo cercare di difendere il Milan, ma diciamo che non gli è venuto troppo bene. A questo punto è giusto che sia la Fiorentina ad andare in Europa. Se mi aspetto una presa di posizione dei Della Valle? Non lo so. La proprietà viola avrà tutto di guadagnato da un’eventuale qualifica in Europa e mi auguro che siano in grado di costruire una squadra all’altezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *