Cagliari, Joao Pedro: “Sono stati momenti difficili da spiegare”

Parole Joao Pedo squalifica 6 mesi per doping - Il calciatore brasiliano ha commentato la decisione del Tribunale Nazionale Antidoping

Formazioni ufficiali Cagliari-Milan

Joao Pedro ha commentato la decisione del Tribunale Nazionale Antidoping con la pesante sanzione di 6 mesi di squalifica. Il calciatore brasiliano del Cagliari ha commentato la condanna ai microfoni di RMC SPORT.

“Sono stati momenti difficili da spiegare, eravamo sicuri di non aver fatto niente, se parliamo di doping è molto complicato. Però eravamo convinti della nostra innocenza, oggi è stato particolare, pesante, avevamo lavorato – insieme ai legali – per l’assoluzione, perché siamo convinti della mia innocenza”.

La richiesta

“Quando la procura chiede 4 anni ti mette in difficoltà, ora questi sei mesi… almeno hanno capito che non c’è stata malafede da parte mia. Non è stato facile arrivare fino a qui, non sarebbe carino gettare tutto alle ortiche, né vorrei sbagliare. Dopo il deferimento era la parte umana che mi interessava, più che la carriera. Sono stato squalificato per i miei comportamenti con la Fiorentina, quattro giornate, sapevo che fosse giusto. Prendere quattro anni, quando sei ventiseienne, è difficile tornare a livello. Per me sarà come una rinascita, d’ora in avanti vedrò le cose in maniera diversa. Giulini qui a Roma? Abbiamo un rapporto molto bello, dopo 4 anni, il presidente mi è stato vicino e lui è voluto venire qui perché mi conosce come persona. Ora non posso permettermi di rischiare più niente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *