Palermo, Tedino: “Comprensibile la rabbia di Zamparini”

Palermo Tedino presenta la partita col Cittadella ai microfoni ufficiali del club rosanero parlando anche della rabbia di Zamparini

Palermo esonero Tedino

Palermo Tedino prima del Cittadella

Dopo il pareggio di sabato con la Cremonese, il Palermo di Bruno Tedino si prepara ad affrontare il Cittadella nel turno infrasettimanale. Il tecnico rosanero, in bilico ma poi confermato da Zamparini, ha presentato la sfida ai microfoni ufficiali del club siciliano.

“La rabbia del patron Zamparini è condivisibile, lo siamo anche noi. Contro il Pescara abbiamo fatto una brutta partita, complice anche la stanchezza dovuta alle sfide ravvicinate. Ieri invece dovevamo vincere, è stata una partita scellerata che abbiamo buttato noi. Contro il Cittadella servirà gente forte, in forma fisica ottimale perché loro sono fisicamente abili.

Una vittoria domani sarebbe come un’ aspirina contro l’ influenza, ci permetterebbe di ripartire. Noi sappiamo che ci aspettano 7 finali e che dipende tutto da noi. La mia posizione dipende non tanto dalla sfida di domani ma in generale dai risultati. L’ allenatore è il primo responsabile dei risultati di una squadra e se qualcosa non va ci sta che finisca nella graticola”.

Sulla condizione di alcuni calciatori

“Aleesami sta recuperando la condizione ottimale, abbiamo fatto un lavoro specifico su di lui. Rolando sta bene e può tornarci utile per la partita. Bellusci ne avrà ancora per un poco e questo non ci aiuta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *