Modena, Bonacini terzo interessato o terzo incomodo?

Nuova società Modena: il presidente del Carpi Bonacini vicino ai canarini. Dopo un'assenza in campionato che dura già da qualche mese, si pensa a rimettere in piedi la società del Modena, partendo proprio dagli acquirenti

Nuova società Modena bonacini

Nuova società Modena, spunta Bonacini

La primavera ha portato una ventata di novità in casa Modena, che potrebbe così rifiorire dopo il letargo degli ultimi mesi. La società, dopo aver dichiarato il fallimento nello scorso dicembre e dopo aver abbandonato il proprio campionato, si dice pronta a ripartire. Nelle scorse settimane due gruppi imprenditoriali si erano fatti avanti nell’intento di prelevare le quote societarie e rifondare la squadra cittadina. Il primo gruppo è quello formato dall’avvocato Gianpiero Samorì, Gianni Gibellini, Gianni Improta, Maurizio Setti e compani. A fare da opposizione un gruppo guidato dal duo Sghedoni-Amadei. 

Secondo quanto riportato dal Resto del Carlino ci sarebbe una terza cordata interessata al club dei canarini. Si tratta del patron del Carpi Stefano Bonacini e quelli della Rosselli Mutina (Paolo Galassini e Gian Lauro Morselli).

Il trio avrebbe in mente di costituire una società da accreditare alla Figc. Anche l’ex calciatore Luca Toni pare abbia fatto un tentativo di trovare compagni di avventura in terra emiliana. Ma il suo tentativo rimane ancora avvolto da una nube di mistero.

Non sarà un’impresa facile, dato che per rimettere in sesto un’intero club ci vorranno dai 150 ai 200 mila euro che saranno da mettere praticamente a fondo perduto. A meno che a investirli non sia qualcuno interessato a creare un nuovo Modena e quindi a garantirsi anche l’attuale settore giovanile. Aspetteremo curiosi i prossimi giorni per conoscere il nome che sarà legato ai tifosi gialloblu.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *