Napoli, De Laurentiis: “Preoccupato per il calcio, ecco cosa ho proposto ad Agnelli”

Napoli De Laurentiis pensa a un calcio moderno e differente da quello classico: "Facciamo il nostro gioco virtuale, dietro ad una console fino a quando non riusciamo a fare il campionato d’Europa per club come lo intendo io"

Contestazione De Laurentiis

Napoli De Laurentiis preoccupato per il futuro del calcio

Presente a Roma per la Formula E, Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai taccuini del Corriere dello Sport. Il patron del Napoli ha parlato del futuro del calcio.

“Sono molto preoccupato per un gioco che amo. Non so per quanto ancora i giovanissimi riusciranno a
resistere di fronte a questo sport che viene gestito in maniera vecchia e obsoleta. Pensi per un attimo a come si
raffreddano gli animi con un intervallo di 15 minuti, non si può. Quando le partite sono spente, a volte sembra di stare dentro ad un acquario. É vero, ci sono le curve con i loro incitamenti, ma non vale per tutte le squadre. Per fortuna adesso, c’è una speranza di cambiamento.

Di recente sono stato a Los Angeles e ho visitato campus eccezionali di egames, arene per sfide 4 contro 4, 5 contro 5. Tutto sostenuto da gruppi miliardari giapponesi. E temo che il pubblico giovane si stia spostando verso questi giochi che sono orribili. Allora ho detto ad Andrea Agnelli: facciamo il nostro gioco virtuale, dietro ad una console fino a quando non riusciamo a fare il campionato d’Europa per club come lo intendo io, con i cinque
paesi più importanti. Almeno investiamo nel futuro…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *