Juventus, l’analisi di Khedira: “L’arbitro non era sicuro della scelta”

Khedira su Real-Juve arbitro non era sicuro - L'analisi del centrocampista tedesco sull'atteggiamento del direttore di gara sul rigore

Juventus infortunio Khedira Rugani

Dopo le parole di Buffon e Chiellini, arriva anche l’analisi di quanto accaduto con il Real Madrid da parte di Sami Khedira. Il centrocampista tedesco analizza la vicenda sotto un’altra prospettiva, ovvero sul comportamento dell’arbitro.

Le parole del mediano della Juventus

Ai microfoni di Premium Sport, spiega di aver guardato accuratamente l’atteggiamento dell’arbitro che a suo parere non è apparso certo della scelta presa. Secondo Khedira infatti: “Anche a mente fredda è dura, abbiamo fatto una prestazione incredibile che nessuno si aspettava, abbiamo mostrato di essere una delle migliori squadre d’Europa. Ma così va il calcio, accettiamo il verdetto, facciamo i complimenti agli avversari e testa allo scudetto e alla Coppa Italia. Se cerchiamo scuse o ci lamentiamo non sarà d’aiuto. In una partita così importante e all’ultimo minuto deve essere sicuro al 101% che sia fallo per concederlo. Dal campo non ero sicuro che fosse fallo, l’avrò rivisto una ventina di volte e mi sono concentrato sull’arbitro: non era sicuro, ha tentennato due-tre secondi prima di fischiare. Per questo Buffon, Chiellini e gli altri hanno reagito così ma è normale se vivi il calcio con passione: se non fosse così, sarebbe meglio ritirarsi”.

Obiettivo scudetto

“È in momenti difficili come questo che devi dimostrare di essere una grande squadra, sarà importante il fattore mentale. I primi due giorni soffri, dal terzo devi essere pronto ad andare oltre. La stagione non è finita, non guardiamoci dietro: nessuno ha mai vinto sette scudetti o quattro coppe Italia di fila, proviamoci. Il Napoli è forte, non si arrendono mai, hanno un grande carattere e grandi giocatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *