Juventus, Marotta: “Non credo ai poteri forti. Allegri? Sicuri di proseguire con lui”

Intervista Marotta pre Juve-Samp: "Vogliamo portarci a casa lo scudetto e la Coppa Italia. Le parole di Cairo? Non meritano da parte nostra una risposta"

Marotta tra mercato e polemiche

Nel pre-partita di Juventus-Sampdoria, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium: Il rammarico di Madrid non significa rassegnazione. Vogliamo estendere il nostro dominio in Italia. Vogliamo portarci a casa lo scudetto e la Coppa Italia, dobbiamo tirare fuori qualcosa di straordinario”.

Tornando alla gara contro il Real Madrid, il dirigente bianconero ha commentato così le parole di Andrea Agnelli: Condivido in pieno, lo ha espresso in maniera civile. Bisogna uniformare il modo di arbitrare in Europa. Non possiamo avere la VAR in Italia e altri scenari in Europa. Ci voleva buon senso nel valutare l’episodio e nella designazione di un arbitro giovane”.

Intervista Marotta pre Juve-Samp, le parole dell’ad bianconero

Io non posso e non devo credere alla presenza di poteri forti in Europa. Un arbitro di esperienza avrebbe gestito meglio. Uno può anche arbitrare bene, ma l’esperienza e il buon senso ti devono far decidere in un modo diverso. Le parole di Cairo? Non sono una conclusione razionale, non meritano da parte nostra una risposta”, ha sottolineato l’ad della Vecchia Signora.

Sul futuro di Massimiliano Allegri, infine, Marotta si è espresso così: “Io posso dire che Allegri è con noi da quattro noi, conosce le strategie. Non ci saranno cambiamenti da qui a tre mesi. Noi siamo la Juventus e cercheremo di ottenere il massimo. L’esternazione è un atto sincero, ma i rapporti con lui sono eccezionali. Sono sicuro che si proseguirà con lui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *