FIGC, Gravina: “Il calcio che vorrei è il calcio dei giovani”

Discorso Gravina presidente FIGC: "Voglio una condivisione d'intenti forte e duratura: togliamo le cravatte e indossiamo la maglia azzurra"

Dichiarazioni presidente FIGC Gravina calcio italiano cori stadio

Il discorso del neo-presidente della FIGC

In seguito alla sua elezione da presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha parlato così nel proprio discorso di presentazione: Il calcio che vorrei è il calcio dei giovani. Il calcio che si rigenera sulla spinta di un progetto di formazione per lo sviluppo del talento messo a disposizione dei club e delle Nazionali. Voglio sviluppare ancor più il calcio femminile. Vorrei un calcio sostenibile e fatto per le famiglie“.

“Voglio un calcio con la certezza delle regole in un quadro organizzativo risanato, in impianti moderni e funzionali. Vorrei riportare la nostra Nazionale nelle competizioni internazionali. Voglio una condivisione d’intenti forte e duratura. Così salveremo il nostro calcio. L’unico modo è alzare la testa, aprire gli occhi e puntare il risultato. Togliamo le cravatte e indossiamo la maglia azzurra. Noi siamo l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *