Milan, Gattuso: “Musacchio-Caldara? Non so ancora chi giocherà. Il vice Biglia? Per me è…”

Conferenza stampa Gattuso Cagliari-Milan. Il tecnico rossonero spende qualche parola su chi giocherà nella prossima sfida contro il Cagliari

Parole Gattuso match Udinese

Dopo lo stop con la Nazionale, il Milan riparte dalla Sardegna per cercare i tre punti. Il Cagliari ospiterà i rossoneri domani alle 20:30. Ecco le parole di Gattuso nella conferenza stampa di oggi.

Le parole di Gattuso sul Cagliari e un consiglio per Donnarumma

Giochiamo contro una squadra difficile, in un campo difficile. Ci sono state le Nazionale, quando non hai i giocatori e non li tocchi nel quotidiano un po’ di perplessità mi rimane sempre. E’ una squadra che può darci tanto fastidio, dobbiamo dimenticare quanto fatto contro la Roma e andare a migliorare le cose che ancora non facciamo nel migliore dei modi”.

Prosegue parlando di Donnarumma e delle sue prodezze in Nazionale: “Deve trovare continuità, da lui mi aspetto tanto. Ho detto che doveva fare copia/incolla da Reina e deve continuare a farlo: ha un grande professionista dietro di lui, se lo osserva può fare dei grandi miglioramenti. Ha avuto un allenatore che l’ha fatto crescere per tanti anni, quest’anno qualcosa è cambiato sulla metodologia, deve lavorare ed ascoltare il meno possibile quello che scrivono”.

Ballottaggio irrisolto Musacchio-Caldara

A riguardo sul ballottaggio MusacchioCaldara, Gattuso risponde: “È difficile decidere chi far giocare perché tutti si allenano con grande professionalità e ci mettono grande impegno. Mi viene difficile scegliere, ma per questo non sono preoccupato di giocare ogni tre giorni, abbiamo tanti giocatori e tutti ci daranno una grande mano”. su Caldara: “State facendo del male a Caldara con tutto questo parlare: non si può distruggere un ragazzo dopo una partita. Deve continuare a lavorare perché viene da una realtà diversa e non voglio buttarlo nel frullatore così. Non è un problema per me, anzi è un professionista e conto molto su di lui. Mancini l’ha schierato titolare? Non giudico le sue scelte”.

L’ipotesi del 4-2-3-1 e il vice-Biglia

Prosegue sulla scelta del modulo: “Il 4-2-3-1? Per provare nuove cose ci vuole del tempo, se avessimo avuto più giocatori a Milanello qualcosa di nuovo si poteva provare, se non si prova è tutto più difficile, non si può andare all’improvvisazione” e su chi sarà il vice-Biglia:”In quel ruolo di regista può giocare anche Josè Mauri e Bertolacci,non sono preoccupato. Bakayoko? Può giocare nel ruolo di Biglia, ma ci vuole tempo perché viene da un campionato diverso e si deve abituare. È un po’ disordinato e segue la palla, lavorandoci su lo può fare. Il ragazzo si sta impegnando molto e deve imparare al più presto l’italiano per inserirsi al meglio nello spogliatoio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *