Sassuolo, il ds Carnevali svela dei retroscena su Politano e Berardi

Carnevali su Politano e Berardi: "Sono state dette cose non vere". Dopo il pareggio di ieri contro il Benevento, il ds neroverde rilascia importanti dichiarazioni sugli attaccanti del Sassuolo

Carnevali su Politano e Berardi

Carnevali su Politano e Berardi: “Sono state dette cose non vere”

Dopo l’incredibile pareggio del Sassuolo col Benevento per 2-2, il ds Carnevali rivela alcuni retroscena a ‘Gr Parlamento’ su Politano e Berardi. I due attaccanti vivono momenti di forma opposti; se il numero 16 neroverde sta cavalcando la sua onda migliore, non si può dire altrettanto del classe ’94 di Cosenza.

Carnevali su Politano:

Entrambi in passato sono stati accostati al Napoli di De Laurentiis, ma senza volo prenotato per la città partenopea. “Sono state dette tante cose che non corrispondono al vero. C’era la volontà del ragazzo di andare al Napoli ma anche il nostro desiderio di trattenerlo. Abbiamo dimostrato anche in passato che non cediamo giocatori validi a gennaio e abbiamo portato avanti le nostre idee. Per fortuna che Politano è rimasto con noi, sta dimostrando di essere un grande giocatore e ci sta risollevando da determinati problemi. Sta facendo un ottimo campionato e ci possono essere grandi interessi di grandi club ma siamo felici di averlo trattenuto e lui ha dimostrato un comportamento da grande professionista. Con il Napoli non siamo più tornati sul discorso Politano, vediamo quali opportunità potranno esserci. Servirà un’offerta importante poi dipenderà dal club che viene: ci sono società straniere con possibilità economiche superiori a quelle italiane”.

Su Berardi:

Sull’ala destra di scuola Juve, in rosa dal 2015, Carnevali ha dichiarato: “Sono nate delle polemiche abbastanza inutili, per noi Domenico è un ragazzo importante. E’ un giocatore che da parte del Sassuolo ha la massima considerazione. Sta rendendo meno, è evidente, non è più un ragazzino visto che va per i 24 anni ma tutti assieme dobbiamo cercare le soluzioni migliori perchè torni ai suoi livelli. Ha grande qualità, gli manca ancora qualcosa per potersi esprimere definitivamente, molte cose dipendono da lui. Non c’è nessuna polemica nei suoi confronti. Se vale ancora 50 milioni? E’ normale che la quotazione possa avere avuto un calo ma sappiamo di avere un giocatore importante, fra i migliori in Italia. Deve dimostrarlo e tornare ai suoi livelli, noi lo stiamo aspettando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *