Milan, Caldara: “Abituarmi a giocare in una difesa a quattro non è facile. Su Gattuso…”

Caldara su Gattuso: "È molto esigente, dovrò migliorarmi ogni giorno molto diretto con me. Mi parla spesso, mi dice cosa vuole che faccia"

Intervista Caldara

In un’intervista rilasciata ai microfoni di SportMediaset, il neo-difensore del Milan Mattia Caldara ha parlato dei suoi primi mesi in rossonero e dell’esperienza con l’Italia:Sicuramente fare presenza in Nazionale è sempre motivo di orgoglio, giocare in Europa contro giocatori di livello internazionale ti fa capire che ci sono giocatori abituati a un’intensità diversa a quella del calcio italiano che è più tattico”.

Le parole del difensore rossonero

Le esclusioni nelle prime due gare di campionato con il Milan? Non ci trovo niente di strano. Abituarmi a giocare in una difesa a quattro, con dei concetti che il mister vuole completamente diversi da quelli che facevo a Bergamo, non è facile. È un mese che sono a Milanello e ho capito quello che vuole il mister. In ogni allenamento cerco di mettere sempre qualcosa in più e spero di essere pronto il prima possibile”.

Gattuso è molto diretto con me. Mi parla spesso, mi dice cosa vuole che faccia. Il rapporto è molto positivo, il dialogo aiuta molto il calciatore. Mi sto impegnando molto, è molto esigente, dovrò migliorarmi ogni giorno. Differenza con Mancini? In Nazionale la differenza è il poco tempo, da questo punto di vista non è facile. Ci ha fatto capire che vuole una squadra molto corta e che copra la zona della palla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *